Monday, October 31, 2011

La cura per l'ansia e i timori

Una o due settimana fa ho causato un po' di ansia per i lettori di questo blog quando ho scritto sul tema della partecipazione in in MOOC. Veramente non volevo causare di ansia, ma voluto fornire alcune spunti per riflessione.

Credo che molti, non sola la mia amica Serena, quando hanno letto la mia idea per il sistema di "notificazioni" pensano a la scuola, i controlli, e le segnalazioni. Io non li colpa di essere ansiosi perché questi metodi di educazione e di docimologia sono metodi di educazione molto strutturati, senza immaginazione, e molte volte la docimologia è punitiva.

Nello stesso tempo, quando qualcuno parla della partecipazione, molti pensano a la discussione, o forse un blog post, o qualche cosa visibile a molti come qualcosa scritta a twitter. È vero che questi sono topi di partecipazione ma io credo che la partecipazione ad un corso MOOC deve essere ripensata perché un MOOC non è come altri corsi, allora la docimologia, e allora che voglio dire "partecipazione"' non funziona funziona allo stesso modo.

Come persone che lavorano in educazione, come pedagogisti, deve che noi rompiamo le vecchie strutture che non funzionano più in questa nuova forma di pedagogia; deve che noi problematizziamo le definizioni che esistono; e deve che noi ripensiamo il nostro ruolo e cosa facciamo nel mondo della pedagogia MOOC e non-MOOC. E finalmente, spero che, l'apprendimento sarà divertente e attraente, e non abbiamo più questa ansia che viene dalla pedagogia punitiva :-)

Spero che questo post è comprensibile, non ho scritto qualcosa in Italiano per dieci anni (wow!)
blog comments powered by Disqus